Rockwell Automation e PTC uniscono le forze per guidare la trasformazione digitale nelle aziende industriali. Le due aziende lanciano FactoryTalk InnovationSuite, una suite software che si avvale di tecnologia PTC e offre ai decision maker migliori dati e possibilità di analisi.

La nuova suite offre infatti una visibilità completa della gestione operativa e dello stato dei sistemi tramite una fonte unica di informazioni all’interno di tutta l’azienda. Questa offerta collaborativa rappresenta il primo esempio di integrazione delle tecnologie di entrambe le società dopo aver annunciato, nel mese di giugno la propria partnership strategica.

Tutta un’altra suite

FactoryTalk InnovationSuite con tecnologia PTC, migliora la connettività con i dispositivi operativi (OT) delle linee di produzione, supportando nativamente la connessione rapida, scalabile e sicura delle apparecchiature industriali più comunemente in uso. Questi dati, combinati con quelli delle applicazioni e dei sistemi IT (Information Technology), forniscono ai decisori una rappresentazione digitale completa delle loro attrezzature, linee e impianti industriali da qualsiasi punto dell’azienda.

Le tecnologie protagoniste

Questa offerta collaborativa include le piattaforme FactoryTalk Analytics e Manufacturing Operations Management, nonché la piattaforma IoT industriale ThingWorx di PTC, con la connettività industriale di Kepware e la soluzione di realtà aumentata Vuforia.

Le caratteristiche principali delle applicazioni all’interno della nuova offerta collaborativa comprendono interfacce intuitive e di facile uso che offrono agli utenti una visione della gestione operativa combinando dati provenienti da più fonti IT e OT e profilati a seconda del ruolo. Un responsabile delle operations, ad esempio, può visualizzare le prestazioni complessive di una struttura o di più strutture, prima di effettuare ricerche sulle prestazioni di attrezzature specifiche o su fattori che hanno impatto sull’OEE.

Inoltre, le analisi avanzate automatizzate di fonti IT e OT trasformano enormi quantità di dati grezzi in informazioni fruibili o proattive per migliorare le prestazioni e ridurre l’impatto dei tempi di fermo. Sfruttando la potente tecnologia di intelligenza artificiale per semplificare i processi analitici complessi, gli utenti possono ora rispondere in modo proattivo ai problemi prima che si verifichi qualche guasto critico.

La realtà aumentata, a sua volta, offre modi più efficienti ed efficaci di guardare le informazioni digitali all’interno del mondo fisico. La tecnologia AR consente una formazione più efficiente delle risorse, una condivisione più ampia delle conoscenze e un incremento del tasso di successo al primo tentativo negli interventi per guasti. Attraverso l’offerta combinata, la manutenzione, ad esempio, può disporre di istruzioni di lavoro digitalizzate contenenti informazioni in tempo reale sulle prestazioni e sulla cronologia dei servizi, in modo che i tecnici possano diagnosticare e riparare l’apparecchiatura già al primo intervento.